Blog

La formazione dei lavoratori all’interno della logistica secondo il D.lgs 81/2008

Come da indicazioni dell’INAIL “la formazione deve essere concepita come una vera e propria misura di prevenzione alla sicurezza, svolgendo una funzione essenziale per il controllo dei rischi dei lavoratori”.

La stessa definizione normativa di formazione che è contenuta nel D.lgs 81/2008 indica senza nessun dubbio che la formazione è un processo educativo che deve avere uno specifico obiettivo atto a modificare i comportamenti umani dovendo essere idoneo a trasferire ai lavoratori ed agli altri soggetti della sicurezza conoscenze utili all’acquisizione delle competenze necessarie per lo svolgimento in sicurezza dei rispettivi compiti in azienda, (art. 2 comma 1, lettera “aa”), ma anche all’identificazione, alla riduzione, ed alla gestione dei rischi.

La formazione deve però essere efficace, si diceva, deve essere un momento di reale studio ed applicazione alla realtà quotidiana.

Per “agganciare” l’interesse dei lavoratori il corso di formazione non può e non deve essere astratto rispetto alla realtà ma facente parte della stessa.
Parlando di efficacia della formazione diventa oltremodo fondamentale il ruolo della verifica dell’efficacia al termine del corso di formazione. Verifica obbligatoria, ma anche momento istituzionale del corso di formazione stesso; far comprendere ai lavoratori come il controllo dell’avvenuta acquisizione delle competenze durante il corso debba essere verificato perché ben presto la conoscenza di quanto detto si trasformerà in una vera e propria necessità da parte dei discenti lavoratori, mettendo in pratica, o meglio cercando di mettere in pratica quanto più possibile appreso nelle ore dedicate alla formazione.

Essere in grado di poter applicare i principi del D.lgs 81/2008 è fondamentale farlo comprendere ai lavoratori. In questo modo l’azienda potrà progredire anche a livello operativo grazie ai propri lavoratori riuscendo a creare un ambiente sicuro.

In altre parole se non è la Direzione a volere la sicurezza sul lavoro, questa deve essere pretesa dai lavoratori che devono creare i presupposti per creare un’azienda sicuro, un posto di lavoro salubre e libero da rischi, almeno quelli alti.

Il cambiamento della mentalità dei lavoratori è il punto di partenza per poter arrivare un domani ad una vera applicazione pratica della sicurezza in azienda.
Un posto di lavoro sicuro migliora la vita in azienda e rende i lavoratori più produttivi consci di lavorare in un sistema organizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *