Sicurezza sul lavoro: i rischi e la prevenzione in logistica

sicurezza sul lavoro

Sicurezza sul lavoro: i rischi e la prevenzione in logistica

A proposito di sicurezza sul lavoro, in Italia, uno dei settori maggiormente colpiti in materia di infortuni è il comparto industriale, sia a causa di sforzi a cui merci e personale sono sottoposti, sia per la quantità di agenti potenzialmente pericolosi in azione. Emergono rischi in tutte le fasi dell’attività industriale, dalla produzione alla manutenzione dei macchinari, inclusa la gestione del magazzino e la logistica in generale. Le attività svolte all’interno di un magazzino di stoccaggio e distribuzione vengono classificate dalla normativa italiana sulla sicurezza sui luoghi di lavoro come situazioni di rischio medio. Tuttavia, è importante precisare che la semplice definizione di “magazzinaggio”, così come riportata dalle normative (Accordi Stato Regione 2011), al giorno d’oggi è alquanto riduttiva e non tiene conto delle numerose ed eterogenee realtà logistiche che possono essere comprese. I possibili fattori di rischio individuati nel settore logistico riguardano quattro diverse categorie:

• Rischi connessi al luogo di lavoro
• Rischi connessi alle attrezzature utilizzate
• Rischi per la salute del personale
• Rischi inerenti alle merci trattate

Al fine di garantire la massima protezione possibile e ridurre i rischi, vengono adottate misure di prevenzione per garantire lo stato ottimale dei componenti e prevenire rischi per le persone, limitare interruzioni del servizio o danni alla merce.

A Giulia Panizzi, responsabile sicurezza e formazione, abbiamo chiesto quale direzione ha intrapreso in MM Operations la gestione della salute sul posto di lavoro. Il suo ruolo trasversale e multidisciplinare all’interno dell’azienda incentrato sulla sicurezza del personale rappresenta un aspetto molto importante, in quanto il Capitale Umano è un valore molto significativo per noi. L’attività svolta dalla Dott.ssa Panizzi è prevalentemente, ma non soltanto, documentale. Infatti, sovente è necessaria la sua presenza negli impianti, finalizzata a sopralluoghi e verifiche di ambienti e attrezzature lavorative. Inoltre, è in costante contatto e collaborazione con tutte le figure aziendali: HR Department, direttori d’area o di magazzino, direttamente con gli addetti o i committenti, soprattutto quando operiamo in house presso i loro impianti.

Quali norme applicate per garantire la sicurezza sul lavoro?

“Dal punto di vista normativo sono molteplici le fonti a cui bisogna fare riferimento in questo ambito, soprattutto merita di essere citato il dlgs 81/08 testo fondamentale e di primaria importanza. Oltre a questo, ci sono una costellazione di leggi e regolamentazioni tecniche di riferimento a cui è necessario per la buona riuscita adeguarsi. Inoltre, procedure e buone prassi aziendali coadiuvano il corretto operato dei lavoratori.”

Quali sono i principali rischi a cui vanno incontro gli operatori logistici all’interno di un magazzino?

“All’interno dei nostri magazzini vengono svolte varie attività. Oltre alle operazioni di logistica, ci sono altri servizi integrati tra cui: mansioni relative al controllo di materie prime, verifica e ricondizionamento di capi finiti e attività di stiro. Pertanto, I rischi sono maggiori e diversi rispetto ai magazzini dove si svolgono solamente attività di movimentazione merci. Si possono però indicare i principali rischi riscontrabili in tutte le attività che riguardano MM Operations. Primo fra tutti la movimentazione manuale dei carichi da parte degli operatori di magazzino, il quale nel settore della logistica può considerarsi quello principale. Per questa mansione spesso MM Operations si avvale di ausili e strumentazioni utili sia a ridurre il rischio sia a velocizzare l’attività. Un rischio comune legato alla movimentazione manuale dei carichi è la lesione muscolo scheletrica del lavoratore, in particolare della colonna vertebrale.  Inoltre, all’interno dei magazzini la circolazione dei mezzi come muletti, carrelli elevatori o transpallet elettrici è molto frequente e comporta pericolo di investimento o schiacciamento. Oltre a questi esempi presentati, all’interno di un magazzino ci sono tanti altri fattori di rischio che scaturiscono da varie attività, tutti oggetto di valutazione e monitoraggio costante finalizzato al miglioramento.”

Come vengono arginati i pericoli derivanti dal Vostro luogo di lavoro e dalle attrezzature?

 “L’obiettivo è diminuire il più possibile i rischi, seppure alcuni non si possano eliminare del tutto, cercando di sviluppare soluzioni che rendano l’ambiente di lavoro uno spazio sicuro e pronto ad intervenire. Sono molteplici le attività che si possono effettuare per ridurre i rischi, MM Operations adotta questo protocollo. Dopo aver effettuato la valutazione dei rischi, per limitarli e prevenirli viene fatta informazione e formazione ai lavoratori, vengono utilizzati ausili e dispositivi di protezione individuale obbligatoriamente previsti e viene fissata la segnaletica orizzontale e verticale. È di primaria importanza anche la costante manutenzione e la verifica periodica delle attrezzature per garantire macchinari sicuri ed efficienti.

Oltre alla formazione normativamente prevista obbligatoria per legge, diviene essenziale anche l’insegnamento per il corretto svolgimento della mansione effettuato dal responsabile che affianca l’operatore e ha esperienza nel ruolo. Un esempio dimostrativo è rappresentato dalle attività di stiro dove, oltre ai corsi sulla sicurezza, l’affiancamento del responsabile è efficace sia per abbassare il livello di rischio sia per apprendere il mestiere.

Per quanto riguarda l’attività più diffusa in magazzino, la movimentazione manuale dei carichi, oltre alla corretta formazione vengono fornite attrezzature professionali come l’azzeratore di peso o macchinari innovativi che autonomamente movimentano la merce: sorter e rulliere automatiche.

Un altro aspetto da non sottovalutare nella sicurezza sul lavoro è il pericolo derivante dalla circolazione dei mezzi per cui prevediamo: sorveglianza sanitaria ad hoc e formazione puntuale da carrellista ma anche precauzioni quali segnaletica, limitazioni di velocità dei veicoli e informazione agli altri addetti di magazzino che si muovono a piedi riguardo la circolazione.”

In cosa consiste la formazione per la prevenzione e ogni quanto avviene?

“La formazione è di vario tipo, ognuna con scadenze differenti. Si va da scadenze annuali, come per la formazione RLS (Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza), a scadenze più lunghe, ad esempio l’uso del muletto da rinnovare ogni cinque anni. MM Operations si avvale di un sistema gestionale in grado di monitorare, con l’inserimento di un pacchetto apposito di dati, la situazione inerente alla corsistica e controllare in questo modo gli scadenziari e le prime formazioni.”

Successivamente alla profilazione dei potenziali rischi, la formazione costante e l’informazione sono il primo passo per prevenirli, unito all’utilizzo di dispositivi di protezione e all’utilizzo della segnaletica. Come emerso dall’intervista alla Dott.ssa Panizzi, per la sicurezza sul lavoro MM Operations si impegna a:

  • Identificazione dei rischi e dei lavoratori esposti a tali rischi
  • Informare sui rischi e pericoli in magazzino
  • Formare i propri dipendenti riguardo pericoli e funzionamento corretto delle attrezzature
  • Realizzare segnaletica di prevenzione con segnali e indicazioni di pericolo
  • Fornire ai dipendenti DPI e strumenti adeguati alle attività svolte
  • Monitorare e revisionare le soluzioni adottate
  • Effettuare ispezioni e costanti interventi di manutenzione

In quale direzione andrà la materia di sicurezza sul lavoro legata al settore logistico in futuro? L’avvento preponderante dell’e-commerce, non solo per il B2C, ma anche per il B2B, porta con sé una previsione di cambiamenti? Lo scenario vede delinearsi l’utilizzo di nuove strumentazioni, volumi duplicati, consegne h24 e tempistiche ristrette che influenzeranno le attività di prevenzione all’interno di un’azienda. Nuovi rischi e nuove professionalità aspettano questo settore. Grazie alla sua solida struttura, che comprende all’interno un reparto safety e security dedicato, MM Operations saprà affrontare e riorganizzare la gestione dei rischi prontamente ogni qualvolta necessario, senza subire l’evoluzione che ci vede protagonisti quotidianamente. Garantire un elevato grado di sicurezza in magazzino abbiamo compreso essere ineluttabile per duplice scopo: risulta essere un importante fattore competitivo sia per lo sviluppo di business sul nostro mercato di riferimento che un dovere etico verso le nostre risorse, i nostri primi stakehoders.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Iscriviti alla nostra newsletter.
Una volta al mese ti manderemo dei contenuti nuovi oppure, di tanto in tanto, ti informeremo di qualche nostra iniziativa (ad esempio eventi, congressi, ecc…).
MM Operations, intelligenza organizzativa per la logistica integrata

    Nel rispetto di quanto previsto dal Reg. UE 2016/679 (Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali) (di seguito “GDPR” o “Reg. UE 2016/679”), le forniamo le dovute informazioni in ordine al trattamento dei dati personali da lei forniti. Prima di inviare la richiesta si prega di visionare la privacy policy

    1116 582 MM Operations
    Start Typing

    Servizi

    Articoli

    info@mmoperations.it
    + 39 0522 861711

    Lunedi – Venerdi
    09:00 – 13:00
    14:00 – 18:00

    SEDE LEGALE
    Strada della Repubblica, 66
    43121 Parma (PR)

    SEDE AMMINISTRATIVA
    Via Rampognana, 1
    42020 San Polo D’Enza (RE)

    Il nostro sito web utilizza cookie, principalmente di servizi di terze parti. Procedendo con la navigazione acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.
    Privacy Policy